it.detiradugi.com
Articoli Su Fitness E Il Corpo Umano


Ipotiroidismo: cause, sintomi e trattamento

La difficoltà a perdere peso spesso non è solo una conseguenza di una dieta inadeguata o di uno stile di vita sedentario. Ci sono diversi fattori nutrizionali che possono rallentare il funzionamento del metabolismo e quindi ostacolare la combustione dei grassi. Uno dei casi più popolari di ipotiroidismo è il giocatore Ronaldo, il fenomeno. La difficoltà di ridurre il peso è stata esposta in TV e la carenza di ormoni è diventata più popolare, il che ha allertato diverse persone che inconsciamente soffrivano di questo squilibrio. D'ora in poi, saremo in grado di analizzare gli effetti dell'ipotiroidismo e le migliori forme di identificazione attraverso i sintomi per scegliere un trattamento adatto a voi per raggiungere una vita più sana e il vostro peso ideale.

Cos'è l'ipotiroidismo?

Ipotiroidismo è la carenza di produzione di ormoni tiroidei. Questa deficienza può essere una conseguenza di diverse altre malattie che possono influenzare direttamente o indirettamente la ghiandola tiroidea. La ghiandola tiroidea si trova nella parte inferiore del collo, appena sotto la "mela di Adamo". Questa ghiandola produce l'ormone tiroideo con l'aiuto di iodio. Possiamo riconoscere che i due più importanti ormoni tiroidei sono la tiroxina, nota come T4, che viene convertita in triiodotironina, nota come T3, che influenza direttamente il metabolismo delle cellule.

La tiroide può anche essere controllata da una ghiandola che si trova nel cervello, che è chiamata ipofisi.

Come confermare il sospetto di ipotiroidismo?

Puoi chiedere un follow-up e una valutazione medica, quindi richiedendo un esame del sangue potresti avere conferma dell'ipotiroidismo o meno. Il sospetto è confermato da analisi della storia clinica del paziente, dalla ricerca di anticorpi e da una riflessione sulla produzione dell'ormone tiroideo. Le indagini vengono fatte in base a ciascun caso particolare.

Cause dell'ipotiroidismo

La ricerca ha valutato e dimostrato che dal 3% al 5% delle persone vive con vari gradi di sintomi di ipotiroidismo. La maggior parte delle persone con questa carenza di ormoni sono donne e l'incidenza aumenta con l'età.

La causa più comune di ipotiroidismo è dovuta al fattore ereditario, che è chiamato tiroidite di Hashimoto, dove la ghiandola tiroidea cresce di dimensioni e la sua capacità di produzione di ormoni tiroidei è ridotta. La malattia di questo Hashimoto è autoimmune e può attaccare inappropriatamente il tessuto tiroideo. Questi casi sono da 5 a 10 volte più comuni tra le donne. Le persone con tiroidite di Hashimoto hanno maggiori probabilità di contrarre malattie autoimmuni come l'anemia o il diabete.

La tiroidite linfocitica nomina l'infiammazione della tiroide. Questa infiammazione può essere causata da globuli bianchi, linfociti. Questi casi sono più comuni dopo le gravidanze e possono interessare fino all'8% delle donne dopo la gravidanza. Questo ipotiroidismo è comune dopo le fasi di ipertiroidismo; questa fase di deficit ormonale può durare fino a sei mesi. La possibilità di abbassare la produzione dell'ormone rimane non è esclusa, ma normalmente la produzione dell'ormone è regolarizzata.

Le persone che vivono con ipertiroidismo e sottoposti a trattamenti con iodio non possono ignorare la possibilità della permanenza di bassa produzione dell'ormone. Se la deficienza dell'ormone rimane per più di sei mesi di trattamento, è caratterizzata da ipotiroidismo, principalmente dopo l'intervento chirurgico di estrazione della ghiandola tiroidea. L'attenzione dovrebbe essere prestata ai trattamenti con iodio in quanto potrebbe aumentare la possibilità di una diminuzione della produzione di ormoni.

L'ipofisi o malattia dell'ipotalamo può influenzare la produzione di ormoni tiroidei, poiché provoca la caduta di T4 e T3. Questa malattia può essere chiamata ipotiroidismo secondario in caso di ipotiroidismo ipofisario o terziario in caso di malattia ipamoidale.

Come già detto, una ghiandola localizzata nel cervello può interferire con la produzione di ormoni tiroidei. In caso di interventi chirurgici nel cervello, esiste la possibilità di una lesione pituitaria, una ghiandola che aiuta a bilanciare la produzione di ormoni tiroidei. Questo deficit ormonale di solito non si verifica in isolamento, influenzando così la produzione di vari ormoni. La lesione ipofisaria può interferire con la crescita, la riproduzione e persino la funzione surrenale.

Trattamenti lunghi con farmaci per combattere l'ipertiroidismo possono anche contribuire al verificarsi della caduta della produzione ormonale.

La carenza di iodio può anche contribuire al verificarsi di ipotiroidismo.

Sintomi di ipotiroidismo

I sintomi dell'ipotiroidismo possono variare da lievi a gravi. I sintomi più comuni sono:

  • Aumento di peso
  • costipazione
  • Perdita di capelli
  • Diradamento delle unghie
  • Intolleranza al freddo
  • Perdita di libido
  • Eccessiva sonnolenza
  • depressione
  • Gonfiore delle gambe
  • spasmi
  • Pelle arrossata
  • fatica

L'aumento della gravità dell'ipotiroidismo può portare a gonfiore intorno agli occhi e allo scompenso cardiaco e in casi ancora più aggravanti può scatenare altre gravi malattie e portare a lesioni traumatiche e portare al ricovero in ospedale dove il trattamento della sostituzione dell'ormone tiroideo è di iniezioni.

Il rinvio del trattamento per l'ipotiroidismo può portare ad un'eccessiva crescita del cuore, insufficienza cardiaca e può portare ad un accumulo di liquido nei polmoni.

Trattamenti per ipotiroidismo

È importante dare la priorità all'identificazione dell'ipotiroidismo il prima possibile, perché in questo modo si può controllare la produzione dell'ormone attraverso farmaci più semplici.

Il trattamento dell'ipotiroidismo, nella maggior parte dei casi, richiede un trattamento permanente. Le compresse T4 e la tiroide disidratata sono già state utilizzate, ma non esiste un'efficacia comprovata, dal momento che questa tiroide disidratata è stata ottenuta da animali, il che non giustificava il suo utilizzo. Se l'ormone più attivo è T3, perché fare una sostituzione ormonale T4? Anche senza conferma, ci sono ancora persone che preferiscono il trattamento T4, dal momento che il dosaggio deve essere consumato solo una volta al giorno, al contrario della sostituzione T3, che dovrebbe essere fatto 3 volte al giorno, a causa del suo breve periodo di effetto, poiché T4 viene convertito in T3.

Il trattamento per l'ipotiroidismo può mostrare un miglioramento dopo sei settimane di presentazione regolare. La raccolta del sangue viene effettuata durante le visite per identificare la reazione individuale.

Non è consigliabile sottoporsi a trattamenti con alti dosaggi tiroidei, poiché l'eccesso può essere dannoso per la salute, il che contribuisce alla comparsa di osteoporosi, pressione sanguigna incontrollata e persino aumento della frequenza cardiaca.

Consultare un medico

Se ti sei identificato con alcuni dei sintomi dell'ipotiroidismo, cerca una valutazione medica. Un endocrinologo può aiutarti a ridurre in modo sicuro gli effetti e usare i farmaci corretti per normalizzare la produzione di ormoni tiroidei. Non rimandare la visita al medico, se le prove causano dubbi, cercare il trattamento il più presto possibile, in quanto l'ipotiroidismo può essere facilmente controllato e trattato.


Cúrcuma - Vantaggi e suggerimenti per avere risultati

Cúrcuma - Vantaggi e suggerimenti per avere risultati

La curcuma è uno degli ingredienti di maggiore crescita negli ultimi anni. E questa volta la fama è giusta. È davvero un condimento fantastico ed è associato a innumerevoli benefici per la salute. Sia per la salute che per la buona forma, la curcuma viene sempre più consumata, sia sotto forma di polvere, il tipo che acquistiamo nei negozi di ingredienti naturali, sia sotto forma di integratore. Ma

(Suggerimenti per perdere peso)

Ipercolesterolemia familiare - sintomi, diagnosi e trattamento

Ipercolesterolemia familiare - sintomi, diagnosi e trattamento

L'ipercolesterolemia familiare è una malattia ereditaria che provoca alti livelli di colesterolo totale e lipoproteine ​​a bassa densità (LDL). Il colesterolo è una sostanza cerosa che si trova nelle cellule che può essere pericolosa quando si accumula nelle pareti delle arterie. Il colesterolo alto può causare aterosclerosi e aumentare il rischio di attacchi di cuore. Secondo

(Suggerimenti per perdere peso)