it.detiradugi.com
Articoli Su Fitness E Il Corpo Umano


10 cose che infastidiscono un personal trainer

Personal trainer: quel ragazzo o quella ragazza dell'Accademia che ci istruisce durante l'allenamento, ci insegna come rendere l'esercizio più complicato e ci motiva quando diventiamo più scoraggiati o pensiamo che non saremo in grado di fare nulla.

Lo sapevi che anche lui ha un cuore? Sì lo è! E sapevo che di tanto in tanto, anche senza rendermene conto, tra un addominale e uno squat, facciamo delle piccole cose che lo fanno arrabbiare?

Chi l'ha detto è stato il personal trainer e proprietario di un centro fitness a Meulborne, in Australia, Ryan Mitchell. E poi, vuoi scoprire quali sono gli atteggiamenti degli studenti che sono in grado di prendere sul serio un allenatore? Controlla la lista qui sotto:

1. Arrivo in ritardo

Ritardarti per qualsiasi tipo di impegno è una grande mancanza di rispetto per la persona che ti aspetterà. Quando prepari un allenamento alle 8:00 e ti presenti alle 20.30, non solo irriti il ​​tuo personal trainer facendogli prendere un tè da tavola, ma anche perché perde tempo. Per non parlare del fatto che il rushing può disturbare l'efficacia del proprio allenamento, tenendo conto dell'importanza dello stretching, ad esempio.

Questo perché ha messo da parte un po 'di tempo dall'agenda per assisterti, che potrebbe essere usato con un altro studente o per un altro impegno nella sua vita. Quindi è inutile correre in palestra, cambiando rapidamente i vestiti e chiedendogli di darti qualche minuto in più. Potrebbe avere un altro studente in programma per dopo e quello sarebbe irrispettoso per il compagno di classe.

Sappiamo che accadono eventi imprevisti, quindi quando hai bisogno di rimandare, fai sapere all'allenatore, anche se è tardi. Forse può cambiare il suo programma con un altro studente e non perde molto tempo.

Ricorda che se la situazione fosse contraria, certamente non ti piacerà.

2. Rispondere al telefono nel mezzo dell'allenamento

Il personale è lì con la massima pazienza a insegnarti i dettagli della tecnica che dovresti fare in allenamento e dal nulla suona il tuo cellulare. Tu, invece di scusarti e spegnere il dispositivo, rispondi e ti lasci parlare da solo.

Oltre ad essere scortese nell'interrompere una persona mentre parlano per rispondere al telefono cellulare, l'allenatore potrebbe perdere la concentrazione su ciò che stava facendo e se si ritardasse al telefono, si sprecheranno minuti preziosi per la classe che si sta pagando.

A meno che non sia un'emergenza, quando il telefono squilla, riaggancia e richiama non appena l'allenamento è finito.

3. Non portare il registro degli alimenti

Parte importante di un processo di perdita di peso o mantenimento della forma fisica sta avendo una dieta sana ed equilibrata. Quindi, per ottenere buoni risultati in palestra, è fondamentale seguire una dieta e che il tuo coach lo sappia, in modo da poter aiutare meglio.

Tuttavia, se vivi dimenticando il quaderno dove scrivi tutto ciò che mangi, come lo farà? Non è sempre possibile ricordare i pasti del capo e non presentare il suo diario alimentare al personale che disturba il suo lavoro.

4. Non provarci nemmeno

La prima volta che qualcuno cerca di fare qualcosa di nuovo non è sempre facile e può sembrare che la persona non abbia successo. Questo deve essere successo al tuo allenatore quando era ancora alle prime armi e può succedere a te quando fai un esercizio che ti dà in palestra.

Tuttavia, come farai a sapere se puoi davvero fare qualcosa se non ci provi nemmeno? Pox, il professionista è lì per guidarti nel caso qualcosa vada storto e ti spieghi come farlo nel modo giusto.

Perdere tempo in classe per lamentarsi del fatto che non puoi farlo, senza nemmeno provarci, e dire di no a tutti i tentativi del personal trainer di motivarti sono certamente cose che non ti lasceranno molto felice di guidarti.

5. Chat

Non è sbagliato o addirittura proibito fare amicizia e parlare con lo staff dell'accademia. Ma c'è tempo per tutto. Puoi farlo dopo le lezioni o quando fai una pausa e non quando il tuo istruttore si prende cura di te.

6. "Che cosa fa questo business?"

Avere dubbi sugli esercizi e chiedere è normale, ma non c'è bisogno di interrogare e interrompere lo staff ogni secondo su cosa fa un'attrezzatura - cosa che potrebbe non essere nemmeno in uso al momento.

Aspetta che lui faccia la spiegazione completa e poi presenti tutte le domande che hai.

7. Dà la colpa a lui

Se non hai colpito il corpo che volevi, devi sapere che forse tu e il tuo allenatore siete i principali responsabili. Questo perché è lì per guidarti, ma non vivi 24 ore al tuo fianco e non puoi controllare ciò che mangi o smettere di mangiare quando non sei vicino a lui.

Oh mio Dio ... non posso perdere peso, deve essere colpa del mio allenatore!

Incolparlo può essere un modo semplice per uscire da questa responsabilità, ma è anche qualcosa che ti infastidirà e influenzerà la tua relazione. Quindi vale la pena riflettere un po 'sui propri atteggiamenti, soprattutto se hai già cambiato gli istruttori un paio di volte, per vedere se il motivo per cui non hai ottenuto quello che volevi è davvero nel suo lavoro.

8. "Il mio metabolismo è lento"

In tal caso, il senso di colpa non viene gettato dall'addestratore, ma dal metabolismo della persona. Come professionista nel campo, l'allenatore sa che non puoi mettere tutto nel resoconto del corpo e che con dedizione nell'addestramento e nel cibo, i risultati, per quanto piccoli, alla fine appaiono.

9. Avere un atteggiamento disfattista

Gli allenatori probabilmente sanno che ad un certo punto o un altro dovranno affrontare lo scoraggiamento o la scarsa stima dei loro reparti, ma lavorare con qualcuno che mostra un atteggiamento disfattista in ogni momento dovrebbe essere complicato anche per i più calmi dei professionisti.

Come può il personale andare contro qualcosa che hai messo in testa e non ti toglie affatto? Se arrivi in ​​palestra con l'idea fissa che non sarai in grado di fare l'esercizio giusto o che i tuoi sforzi non saranno sufficienti per perdere peso, sarà difficile motivarti e credere a quello che stai facendo lì.

Quindi, se hai deciso di andare in palestra, perché non lasci che questo negativismo diventi un po 'obliquo e cerchi di credere in te stesso? Ascolta ciò che dice l'istruttore, segui le loro raccomandazioni e non permettere che la tua formazione sia uno spreco di tempo e denaro.

10. "Il talco ha detto questo, Cyclan ha detto che"

È bello ricevere consigli dagli altri sulla buona forma, questo può aiutarti in qualche modo, ma è importante avere una priorità in relazione al credito che dai a quello che dice ogni persona. Pensiamo insieme, chi sa di più su cosa è meglio per il tuo allenamento, il tuo personal trainer, chi ha studiato per questo e conosce il tuo programma di esercizi, o un amico, un conoscente o un vicino di casa?

Quindi se pensi che qualcosa suggerito dal tuo allenatore possa essere sbagliato, chiedigli di spiegarlo meglio, ma non esagerare dicendo che lo pensi perché qualcuno te l'ha detto una volta. Questo mostrerà che non ti fidi troppo di lui.


8 distrazioni che devi evitare all'Academy

8 distrazioni che devi evitare all'Academy

Poiché è un luogo pieno di persone e di attrezzature, è praticamente impossibile non trovare distrazioni all'interno di una palestra. Il telefono squilla, i rumori del telefono o alcune apparecchiature che cadono, le persone che sbattono le une nelle altre, l'odore del sudore, la gente che viene per chiedere qualcosa o tirare una conversazione ...

(esercizi)

9 consigli per un allenamento più efficace per il bodybuilding

9 consigli per un allenamento più efficace per il bodybuilding

Queste linee guida ti aiuteranno a sviluppare una routine di allenamento molto più efficace, che si tratti di un allenamento per perdere peso o un allenamento per guadagnare muscoli. 1. Frequenza Non c'è una frequenza ideale. Quanti giorni alla settimana pratichi un allenamento di bodybuilding dipende da fattori quali i tuoi obiettivi, il tuo livello di esperienza, la tua capacità di recupero e quanti gruppi muscolari lavori in ogni allenamento. I

(esercizi)